PROFILI d'ARTISTA

 

   
 
 
   
       
Artista:   CARLO DALLA ZORZA
    1903 / 1977
Genere:   Pittura post impressionista
Settore:   Arte Novecento
Studio:    //
Contatti:    //
     
 
 
 
 

BIOGRAFIA 

Carlo Dalla Zorza nasce a Venezia nel 1903,  nel 1921 si iscrise all'istituto d'arte di Venezia dove frequentò i corsi di decorazione pittorica e decorazione del libro. Si diplomò nel 1926 e nel 42 gli fu assegnata la cattedra d'arte grafica all' istituo ai Carmini di Venezia dove insegnò fino al 1972. Espose alle biennali di Venezia nel 1924-26- 28 come grafico e nel 1934 e 1940 come pittore. Nel 1943 partecipa anche alla Quadriennale di Roma. Carlo Dalla Zorza  nel 1921  si iscrisse all'Istituto d'arte di Venezia, dove frequentò i corsi di decorazione pittorica e di decorazione del libro.   Partecipa al Premio Burano nel 1946 e vince il primo premio.[2]Vince il Premio Nazionale "Paesaggio del Garda".[3] Ottiene il Premio Suzzara nel 1949 e nel 1953. Riceve il Premio Volpi alla Biennale di Venezia nel 1950 e il Premio Provincia di Venezia alla Biennale di Venezia del 1952. Nel 1951 vince, con Vincenzo Colucci, con Antonio Donghi e con Luigi Pera, il Premio Michetti. Caratterizzato da una cultura europea le sue opere  prendono vitalità dai toni  chiaristi post impressionisti non solo dalle vedute lagunari, dagli orti di Burano, ma la gioia della natura attraverso le vedute di Asolo e le sue vedute, i Colli Euganei e la Riviera del Brenta. Con il passare degli anni Carlo Dalla Zorza introverso e meditativo non volle più esporre le sue opere. Legato alla città di Milano la galleria Ponte Rosso gli ha dedicato il premio di pittura CDZ.


 



 

 

 

 

       

  Composizione - tec. mista  cm. 60 x 80

 

 Colli di Asolo - olio

 

 

 

 
 

 

 
       

Colli Euganei -  olio   cm. 80 x 60

 

Stresa - olio

 
       

 
 
       

Verso il Grappa - olio

 

Malcontenta - olio 

 
 
.
 

Associazione Cult. Artistica Città di Padova